RIFF Movies Archive

cronaca di un assurdo normale



Italy, 2011, canon d7 - Color - 92 minuti

DIRECTED BY:
stefano calvagna

CAST:
stefano calvagna, chiara ricci, emanuele cerman, roberta maria radossi, claudio vanni, bruno pavoncello, cristiano moroni, alberto tordi, fabio farronato, maria loana gloriani

SCREENPLAY:
emanuele cerquiglini & Gustav kammerspiel

PHOTOGRAPHY:
dario germani

EDITING:
luca striano

MUSIC:
the big waves

SOUND:
fabio ancillai

PRODUCTION:
poker entertainment

STORY DESCRIPTION:

Un giorno qualunque il regista Stefano Calvagna, vittima di un tentato omicidio, è arrestato e tradotto in carcere. È l’inizio di un incubo attraverso il quale gli si spalancano le porte di un inferno, tanto lontano dalla propria immaginazione quanto concreto e scioccante. Stefano, in prima persona, dà voce alla sensazione di sradicamento, che è costretto a subire lontano dalla propria famiglia e dal proprio mondo. L’uomo, prostrato dalla privazione della libertà e provato moralmente e fisicamente dall’esperienza carceraria, intraprende un dialogo con se stesso per riuscire ad accettare tanta sofferenza; solo in seguito ricostruisce le cause del proprio dramma. Lo fa decidendo di raccontare la storia della sua vicenda giudiziaria personale grazie all'aiuto di persone che non giudicano gli errori dell'uomo,ma che decidono di aiutare il cineasta. Ne scaturisce il ritratto di una società avida e corrotta, in cui gli individui valgono meno di niente.
DIRECTOR BIOGRAPHICAL NOTE:

Stefano Calvagna a soli trent’anni è stato definito da Gian Luigi Rondi, uno dei maggiori critici cinematografici, il “Quentin Tarantino italiano”. Nato a Roma, Calvagna ha iniziato il suo percorso di formazione cinematografica giovanissimo negli Stati Uniti, studiando prima recitazione all’Actor’s Studio di New York e poi regia a Los Angeles, dove ha lavorato come assistente alla regia per la serie televisiva “Beverly Hills 90210”. Tornato in Italia, ha diretto per la televisione tedesca “Viaggio a Livorno” con Lorenzo Flaherty, esordendo così come regista per il genere fiction. Nel 1999 firma il suo primo lungometraggio, “Senza paura”, vincitore del Premio De Sica – Festival di Salerno (2000) e della ‘Sezione giovani’ al Festival Australiano (2001) e nel 2000 dirige, interpreta e produce il suo secondo film, “Arresti domiciliari”.L'uscita de "Il Lupo" nei cinema di Los Angeles Quindi, dopo una parentesi televisiva che lo vede dietro la macchina da presa della soap “Vivere”, dirige e interpreta accanto a Federica Sbrenna “L’uomo spezzato” (2005), Vincitore della Fibula d’Oro a Lucca e del 1° Premio al Telesia Film Festival (2005). Nello stesso anno realizza in Thailandia il real movie sulla prostituzione minorile “Viaggio all’inferno”, mentre l’anno seguente il film-documentario “A pugni chiusi a cuore aperto” (2006) sul pugile Vincenzo Cantatore, in occasione dell’incontro per la conquista del titolo europeo. A marzo del 2005 presenta la commedia “E guardo il mondo da un oblò”, vincitrice della 6° edizione del Montecarlo Film Festival de la Comédie di Ezio Greggio, e nel 2006 “Il Lupo”, liberamente ispirato alla vera storia di Luciano Liboni, lungometraggio che Calvagna riesce a portare in America come secondo prodotto italiano distribuito negli Stati Uniti dopo “Il Postino” di Massimo Troisi.Calvagna con il premio oscar di Schindler's List Steven Zaillian Nel 2007 dirige e interpreta il film “Il peso dell’aria”, lungometraggio che ottiene da subito un forte riscontro di pubblico, premiato come Miglior Film e Miglior Regia al Los Angeles Film Festival dallo sceneggiatore premio oscar di Shindler’s List Steven Zaillian al Chinese Theatre durante la premiazione degli Oscar. Infine ad aprile 2009 firma la sua ultima opera, interamente girato nella splendida cornice veronese del Lago di Garda, storia di forte impatto sociale ed emotivo dal titolo “L’ultimo Ultras”. Nel 2011 gira, dopo le note vicende giudiziarie, gira agli arresti domiciliari " cronaca di un assurdo normale"

RICERCA FILM

GENRE
ORIGINAL TITLE
DIRECTOR
COUNTRY
YEAR

   
NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter - Subscribe to our newsletter.

Programma PDF

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com