RIFF Movies Archive

Ani, le monache di Yaqen gar



Italy, 2019, HD - Color - 53 min.

DIRECTED BY:
Eloise Barbieri

PHOTOGRAPHY:
Eloise Barbieri

EDITING:
Francesco Adolini

MUSIC:
Matteo Cremolini

PRODUCER:
Roberto Dall'Angelo

PRODUCTION:
SD Cinematografica

WORLD SALES:
SD Cinematografica

STORY DESCRIPTION:

A metà degli anni 80 Akhyuk Lama, un monaco buddista, era andato a meditare su un altopiano sacro del Tibet orientale. Poco a poco intorno a lui si erano riuniti numerosi pellegrini che fondarono Yaqen gar, una sterminata “cittadella buddista”, che oggi ospita circa 20 mila monaci di cui i due terzi donne. Un luogo sacro che il governo cinese vuole demolire. Il quartiere femminile è un villaggio di catapecchie, le monache sono donne di tutte le età unite dalla stessa ricerca spirituale e voglia di emancipazione, molte di loro sono cinesi di etnia Han. La regista è stata l’unica occidentale che è riuscita a vivere con loro, è rimasta a Yarchen gar per un mese, nonostante i controlli della polizia. Ha raccontato la loro vita in questo luogo così particolare che forse presto non ci sarà più.
DIRECTOR BIOGRAPHICAL NOTE:

Alpinista e viaggiatrice per passione lavoro come filmaker indipendente. Per scelta viaggio spesso da sola, perché solo così ritengo di potermi inserire realmente in una comunità. Ho attraversato da sola a piedi parte del Tibet, dell’India del nord, del Pakistan e del Nepal. Ha fatto parte della prima spedizione femminile a tentare la traversata integrale in completa autonomia dello Hielo Continental in Patagonia e della prima spedizione alpinistica tornata nel corridoio del Wakhan in Afghanistan dopo 20 anni. Ho salito tre ottomila senza l’ausilio di ossigeno e numerose cime in sud e nord America. Nel 2008 ho realizzato il mio primo documentario dal titolo “Nenet, i nomadi della Tundra”, girato in Siberia durante una delle ultime e più belle transumanze del pianeta. Nel 2009 ho lasciato il mio lavoro nel campo del marketing, che per anni ho alternato ai viaggi e alle spedizioni, per dedicarmi all’attività di filmaker indipendente. Dal 2010 realizzo e produco per la RAI della Valle d’Aosta un programma dedicato alla montagna. Nel 2015 ho prodotto il mio primo lungometraggio “Sui mie passi, viaggio nell’altro Afghanistan”, storia di due mesi d’inverno trascorsi da sola con gli ultimi nomadi kirghisi del Pamir Afgano. Dal 2016 collaboro con la trasmissione GEO di Rai tre. Nel 2017 ho realizzato il medio metraggio “Une vie à apprendre” dedicato a Vanessa François, alpinista paraplegica.

RICERCA FILM

GENRE
ORIGINAL TITLE
DIRECTOR
COUNTRY
YEAR

   
NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter - Subscribe to our newsletter.

Programma PDF

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com