Tuesday 19      ORE 22:30  |  ORE 16:30  |  ORE 16:30  |  ORE 18:20  |  ORE 18:30  |  ORE 20:00

My Father is My Mother’s Brother (Тато)

ORE 18:20 | Sala 1


2018, Color, 76' - documentary

REGIA:
Vadym Ilkov

CAST:
Anatoly Belov, Katya Yatsenko, Anna Yatsenko

SCENEGGIATURA:
Vadym Ilkov

FOTOGRAFIA:
Vadym Ilkov

MONTAGGIO:
Vadym Ilkov

MUSICA:
Lyudska Podob

SUONO:
Borys Peter, Andriy Rohachov

PRODUTTORE:
Valentyn Vasyanovych, Iya Myslytska, Maxim Vasyanovych, Darya Bassel

PRODUZIONE:
Garmata Film

VENDITE ESTERE:
Feelsales

SINOSSI:

In questa toccante narrazione familiare, un cantante/artista bohemien diventa come un padre per la nipote di cinque anni quando la salute mentale di sua sorella si deteriora, e si trova a bilanciare in modo imbarazzante fiabe e momenti di gioco con la sua chiassosa vita notturna e la sua arte provocatoria.
BIOGRAFIA:

Vadym Ilkov si è laureato alla Kyiv National University of Theatre, Film and TV nel 2000. Nel 2010 Vadym ha ricevuto la borsa di studio Gaude Polonia nel campo della cinematografia.
Ha lavorato come direttore di fotografia su una serie di fiction, documentari e film d'animazione. Tra i suoi recenti progetti come DoP figurano “Mariupolis”, diretto da Mantas Kvedaravicius (prima mondiale alla Berlinale 2016) e “Volcano”, diretto da Roman Bondarchuk (prima mondiale a Karlovy Vary IFF 2018).
Vadym è uno degli organizzatori del primo festival all'aperto ucraino Sheshory (chiamato poi Art Pole). Un festival di performing arts che esisteva già da 12 anni e che ha profondamente cambiato l’assetto culturale ucraino.
Il suo debutto alla regia è “Waltz Alchevsk” (Ucraina, 2014, 54’). “My Father Is My Mother’s Brother” è il suo primo documentario.

RICERCA FILM

GENRE
ORIGINAL TITLE
DIRECTOR
COUNTRY
YEAR

   
NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter - Subscribe to our newsletter.

Programma PDF

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com