GIURIA

Salvatore Aloise



Salvatore Aloise, italiano d'origine ma francese d'adozione, é cresciuto nel Nord-Est della Francia. Dal 1988 risiede stabilmente a Roma e scrive per giornali,
radio e televisioni francesi. Dal 1991 é corrispondente del quotidiano Le Monde e  dal 1996 della rete televisiva culturale franco-tedesca Arte.

Gianluca Arcopinto



Gianluca Arcopinto (Roma, 1959) è un produttore cinematografico e regista italiano. Dopo aver conseguito la laurea in letteratura Italiana, si diploma in Organizzazione della Produzione presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Fonda nel 1998 la Pablo Film, una delle case di produzione più rilevanti nel panorama italiano del giovane cinema indipendente. Produttore outsider apprezzato per la sua totale indipendenza e per la capacità di individuare nuovi talenti - tra le sue scoperte Daniele Gaglianone, Luca Miniero, Paolo Genovese, Vincenzo Marra,
Gianluca Tavarelli, Salvatore Mereu, Francesco Munzi, Gianni Zanasi - ama parlar chiaro e non si tira indietro quando si tratta di denunciare la difficile situazione produttiva italiana. Recentemente ha esordito alla regia con il documentario “Nichi”, ritratto di Nichi Vendola, attuale presidente della regione Puglia. Nel 2010 è stato proclamato produttore dell’anno dalla Fice.

Stefano Bethlen



Attualmente Head of Theatrical Distribution per la Walt Disney Studios Motion Pictures, ha iniziato la sua collaborazione con la major nel 2003 nella divisione Disney Consumer Products. All’interno della “famiglia disneyana” Bethlen vanta una rapida e importante carriera che con il trascorrere degli anni lo ha visto ricoprire incarichi di sempre maggiore responsabilità. Dal 2004 al 2009, per Buena Vista International Theatrical Distribution ricopre prima il ruolo di Business Manager e poi di Senior Business Manager e dal 2009 al 2010 è Head of Business Affairs and Operations per la Walt Disney Studios.
Bethlen nel 2002 ha conseguito una laurea in “Business Administation” con una specializzazione in Finanza presso la LUISS di Roma e, nel 2005, un diploma di Master in “Media Management and Communication” presso l’Università di Tor Vergata di Roma.

Raffaele Brunetti



Regista e produttore di film-documentari. Nel 1988 ha fondato la B&B Film, dinamica società di produzione con sede a Roma, che produce film-documentari di creazione, spaziando dalle tematiche sociali, a quelle storiche e ambientali attraverso accordi di co-produzione con i maggiori broadcaster internazionali, tra cui ZDF, Arte, NDR, YLE, SVT, RAI, National Geographic e Al Jazeera. Negli ultimi anni Raffaele Brunetti ha firmato la regia di film documentari trasmessi in più di 160 paesi. Ha recentemente diretto e prodotto i documentari “L’Altra Rivoluzione”, “Gorkij e Lenin a Capri”. Il suo film “Hair India” è stato selezionato nella competizione ufficiale di IDFA (Olanda, 2008), Festival dei Popoli (Italia, 2008), Full Frame Film Festival (USA, 2009), Hot Docs (Canada, 2009), Premio Italia (Italia, 2009), ha ricevuto il Premio Ondas (Spagna, 2009)
come miglior programma internazionale e il Premio della Giuria al GZDOC (Cina, 2009). Ha prodotto con Rai Cinema il documentario “Housing” per la regia di Federica Di Giacomo, selezionato nel 2009 ai festival di Locarno, CPH:DOX e Torino, nel 2010 ai festival di Thessaloniki, DoxBox e Reykjavìk. Dal 2005 è membro del consiglio direttivo dell’Associazione dei documentaristi italiani DOC/IT e dell’European Documentary Network (EDN) dal 2009. Dirige gli Italian Doc Screenings dal 2006.

Valentina Carnelutti



Ha debuttato in teatro nel 1989 ed esordisce al cinema nel 1994. Tra gli altri, ha lavorato con Gianni Zanasi “Nella Mischia”, Cecilia Calvi “Mi sei entrata nel cuore come un colpo di coltello”, Lucio Pellegrini “E allora Mambo!”, Ridley Scott “Hannibal”, Giovanni Maderna “L’amore Imperfetto”, Marco Tullio Giordana “La meglio gioventù”, Vittorio Moroni “Tu devi essere il lupo”. Ha interpretato un episodio di “Manuale d’amore II” di Giovanni Veronesi ed è la protagonista di “Jimmy della Collina” di Enrico Pau e di “Sfiorarsi” diretto da Angelo Orlando. Tra gli ultimi film “Aldo Moro” per la regia di Gianluca Tavarelli e “Tutta la vita davanti” per la regia di Paolo Virzì, “Un gioco da Ragazze” di Matteo Rovere e “Coco Chanel” per la regia di Christian Duguay.
Protagonista per Citto Maselli nel film “Il fuoco e la cenere” e insegnante di italiano in “Mare piccolo” di Alessandro De Robilant. E’ attrice per Radio 3 dal 1998, doppiatrice, e autrice insieme ad Angelo Orlando della sceneggiatura di “Sfiorarsi” e di “Casa libera tutti” con Andrea Caccia. Nel 2010 ha girato in inglese un film per la televisione USA “Via delle Rose” sul delitto Meredith/ Amanda Knox; a febbraio 2011 è stata impegnata nelle riprese di un thriller per la TV con Claudio Amendola, regia di Monica Vullo e nel monologo teatrale su Alda Merini dal titolo “Tutta la mia confusione”.

Albert "Birdie" de Quay



“Birdie” studia cinema all’universita’ UCLA a Los Angeles, California. Ha fondato il Santa Monica Film Festival nel 1997 per stabilire uno showcase annuale di film indipendenti. Il pubblico ha votato i film tutto l’anno, dando il via alla Moxie! Awards, premiando i migliori realizzatori settimanalmente premiati nelle premiazioni avvenute in luoghi top della zona di Santa Monica. Premi del passato includono notevoli celebrità di Hollywood come Spike Jonze, Jason Reitman e Gore Verbinski. Alcuni dei premiati nel passato sono anche Ray Bradbury, Ray Harryhausen, Ray Manzarek, Dennis Hopper, Matt Stone e Trey Parker (creatori di South Park) e molti altri.
La Santa Monica Film Festival ha anche prodotto proiezioni mensili all’ aperto presso la Stazione Bergamotto e il Santa Monica Pier di film classici come “Nuovo Cinema Paradiso “, che è stato ogni anno un grande successo. Allo stato attuale, Birdie gestisce una nuova agenzia di media di successo chiamato ChiOri Media con sede a Venice Beach, California, con una nuova succursale a Barcellona, Spagna.

Maurizio Di Rienzo



Maurizio Di Rienzo, nato a Napoli il 19 settembre 1958, in attività giornalistica dal 1979, è giornalista e critico cinematografico per stampa, radio, televisioni satellitari, ed é consulente e responsabile di sezioni ed eventi per Festival nazionali e internazionali, occupandosi di selezione film, organizzazione e conduzione di convegni, stages, conferenze stampa, premiazioni. E’ nel Direttivo del Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani (SNGCI) nel cui ambito dal 2000 cura la selezione dei cortometraggi italiani per i Nastri d’argento, ed è nello stesso Sindacato fra i selezionatori delle cinquine finaliste ai Nastri d’argento per i lungometraggi.

Hilmi Etikan



 
Regista e critico cinematografico nel 1973 si è laureato presso la Ankara Hacettepe University. Dal 1973 al 1977 ha continuato i suoi studi al Conservatoire Libre du Cinema Français e alla Sorbona. E’ il direttore dell’Istanbul International Short Film Festival e dell’Adana Golden Boll Film Festival - Short Films Section.
Attualmente insegna cinema in varie università e collabora con diversi quotidiani e periodici. Ha ricevuto molti premi onorari ed è stato giurato in diversi festival nazionali ed internazionali.

Cristiano Gerbino



Si laurea in linguaggio cinematografico con una tesi sulla “Sospensione dell’incredulità”, fra Roma e Parigi. Dalla teoria alla pratica, si trasferisce prima alla Nuct e poi di volata al Centro Sperimentale e successivamente studia produzione cinematografica a Buenos Aires. Oggi, alterna il lavoro di produttore alla ricerca universitaria; scrive per Filmaker’s Magazine, insegna “Storia del cinema italiano” alla Nuct di Cinecittà ed è docente di “Teorie e Tecniche del montaggio” presso l’Università di Teramo.
Fonda con quattro soci la casa di produzione Fake Factory, dove è responsabile dello sviluppo progetti e amministratore unico e produce due documentari pluripremiati a festival internazionali: “Ragazze la vita trema” di Paola Sangiovanni (Giornate degli Autori 2009) e “Fratelli d’Italia” (Festival di Roma 2009). Nel 2010 è ideatore del progetto “KINO”.

Marek Golonko



Animatore culturale e sociale Polacco. Dal 2008 e’ organizzatore del Tofifest International Film Festival di Torun e Torun Short Film Festival. Curatore e promotore di film underground e indipendenti.
Amante della bicicletta e della cucina vegan.

Jesus Garces Lambert



 
Nato nella città più popolata del mondo: Città del Messico. Lavora come regista e autore di documentari, pubblicità e teatro in America Latina, U.S.A., Europa, Medio Oriente e Asia, vincendo importanti premi internazionali. Ha lavorato inoltre con RAI, BBC, Artè France, Televisiòn Espanola, TF1 France, CBS USA, Mediaset, Televisa, Metropolitan Museum of Modern Art N.Y., Soros Foundation ed altri.
Dal 1996 vive in Italia, a Roma. Nel 2003 fonda Appetitofilm S.r.l., un’officina creativa dove nuovi talenti e professionisti affermati di diverse nazionalità, collaborano fianco a fianco ideando e realizzando documentari, trasmissioni televisive e contenuti audiovisivi crossmediali mobile.

Fariborz Kamkari



Sceneggiatore e regista di origine mediorientale. Dopo aver studiato Cinema e Teatro in Iran e in Europa ha iniziato a produrre e dirigere i suoi primi cortometraggi nel 1993. Ha scritto numerose sceneggiature per il Cinema e la Televisione in Iran. Nel 2002 ha scritto e diretto il suo primo lungometraggio “Black Tape“ un docudrama che ha debuttato al festival di Venezia, ha vinto il Gran Premio della Giuria al festival Cinequest e ha partecipato al New films New directors a New York nel 2003.
Nel 2005 ha scritto e diretto “The Forbidden Chapter “ che ha debuttato al festival di San Sebastian e ha vinto il premio per la Miglior Regia al festival del Cinema Indipendente di Bruxelles, finora il film, un thriller, ha partecipato a più di trenta festival. Nel 2010 ha scritto e diretto “I Fiori di Kirkuk “ in concorso al festival di Roma.

Tamás Liszka



Tamás Liszka studia Filosofia e Cinema a Budapest. Dopo aver insegnato epistemologia in Ungheria e Norvegia, fonda l’Anilogue Animation Festival, oggi l’appuntamento di animazione più grande in Ungheria ed Austria. Nel 2003, con lo scopo di distribuire cinema d’autore internazionale in Ungheria e di promuovere l’animazione ungherese nel mondo, fonda la società indipendente Szimpla Film.
Dal 2004 la Szimpla Film ha distribuito internazionalmente il lungometraggio “District”, vincitore del premio al miglior lungometraggio animato ad Annecy nel 2004, e ha prodotto il cortometraggio “Maestro”, nominato agli Academy Awards nel 2007. Attualmente lavora alla produzione di “Egill”, una coproduzione Ungaro-Islandese.

Roberto Silvestri



Roberto Silvestri è un giornalista e critico cinematografico italiano. È il responsabile di Alias, supplemento di cultura e spettacoli de il manifesto, e una delle voci di “Hollywood Party”, trasmissione di cinema su Radio Tre.Dopo gli studi in filosofia all’Università di Roma, alla fine degli anni settanta inizia a scrivere per il Manifesto, diventando critico cinematografico del giornale. Contemporaneamente è tra i fondatori del cineclub “Il Politecnico” e tra i responsabili della rassegna estiva “Massenzio”, sostenuta da Renato Nicolini, esprimendo così una sua visione molto personale del rapporto cinema-mondo.
Collabora con Adriano Aprà, Enzo Ungari, Enrico Ghezzi, Stefano Della Casa e altri, e opera come organizzatore di rassegne e festival sulle tracce elaborate teoricamente da Alberto Abruzzese. È condirettore di “Rimini cinema” e del Belluria Film Festival. Dirige inoltre la collana Illegal & Wanted per Rarovideo

Serena Sostegni



Dopo aver conseguito nel 2002 una laurea in filosofia presso l’Università degli Studi di Firenze si trasferisce a Roma dove lavora inizialmente nel campo editoriale. Da anni lavora in Cattleya nel reparto sviluppo e si occupa, in particolare,
di monitorare il mercato editoriale nonché di visionare e valutare nuovi progetti.

Cinzia TH Torrini



Cinzia TH Torrini nasce a Firenze, si diploma all’Accademia di Cinema di Monaco di Baviera, è regista e sceneggiatrice di cinema e televisione. Debutta alla mostra di Venezia nel 1982 con il film “Giocare d’azzardo” da lei prodotto, scritto e diretto. Nel 1986 gira per il cinema “Hotel Colonial” con John Savage, Robert Duvall e Massimo Troisi. Seguono numerosi film per la tv, spesso in coproduzione con la Germania, la Francia e la Svezia, premiati a vari festival in Italia e all’estero. Nel 2003/4 ha un successo fenomenale con “Elisa di Rivombrosa” per Canale 5, la prima serie in costume realizzata per la tv di 13 puntate da 100 minuti. La serie viene venduta in vari paesi europei e vince molti premi, fra cui quattro Telegatti.
Per i temi di carattere culturale e sociale che tratta nei suoi film riceve nel 2005 da parte del Presidente Carlo Azeglio Ciampi la nomina di Cavaliere Ufficiale. Con la sua società Cassiopea realizza due documentari, nel 2007 il pluripremiato “Un incontro con Chiara” e nel 2009 “La Bagnaia – il sogno di Marisa Riffeser”, e sviluppa la miniserie in sette puntate “Terra Ribelle” che realizza nel 2010 come regista con Albatross Entertainment per Rai Uno. Al momento è in preparazione della miniserie “La Certosa di Parma” per Rai Uno e France 2.
RICERCA FILM

GENRE
ORIGINAL TITLE
DIRECTOR
COUNTRY
YEAR

   
NEWSLETTER
Scegli lingua - Choose language:

Link: Programma PDF
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com